Trovare lavoro come babysitter in 10 passi

26.05.2020, 01:33

Trovare lavoro come babysitter in 10 passi

Trovare lavoro come babysitter in 10 passi

 

Ecco come trovare il tuo prossimo impiego come baby-sitter in 10 passi, adattando i nostri preziosi consigli alla tua situazione personale.

 

Qual è la tua famiglia ideale per lavorare come baby-sitter?

 

Pensa prima di tutto all'età dei bambini, a quanti puoi curarne contemporaneamente: ci sono compiti extra per i quali saresti disponibile? Fare la spesa, aiutare in casa, eccetera non sono impegni obbligatori per una baby-sitter ma rientrano nelle questioni da decidere durante l'incontro con la famiglia.

 

La tua ricerca sarà molto più facile se sai cosa stai cercando e come vuoi lavorare. Decidi quali aspetti del lavoro sono importanti e su quali sei disponibile al compromesso.

 

2 - Hai completato il tuo profilo su Prontotata? Aggiungi una foto

 

Se ti sei già registrata su Prontotata seguendo gli step proposti la tua candidatura dovrebbe essere completa, ma prenditi qualche minuto per controllare il tuo profilo.

 

Aggiungi più informazioni per identificare in poco tempo e con più precisione le famiglie giuste per te: esse devono sapere che tipo di lavoro che stai cercando. Scrivi il più possibile su di te, racconta chi sei e la tua esperienza, che tipo di babysitter sei e quello che ti piace fare con i bambini.

 

Puoi evidenziare anche quali sono gli eventuali compiti extra per i quali sei disponibile, come aiuto compiti o leggere faccende domestiche. Personalizza il tuo profilo!

 

3 - Trova i lavori perfetti grazie ai filtri Prontotata

 

Ora ti sei registrata e il tuo profilo è perfetto: ora usa i filtri Prontotata e cerca tra tutte le famiglie nella tua zona scegliendo la “distanza" o "di quanti bambini ti puoi occupare".

 

I filtri sono indispensabili per trovare le offerte di lavoro più adatte a te, sulla base al tuo profilo e delle tue necessità.

 

 

 

4 – Contatta le famiglie che ti piacciono su Prontotata

 

Ora osserva i profili delle famiglie, poi leggi le informazioni e guarda le foto. In questo modo stai cercando di individuare la famiglia più adatta a te: non ti resta che contattarla!

 

Invia un messaggio in cui racconti le tue esperienze, senza ripetere solo quello che c'è nel profilo ma personalizzando un po' per spiegare perché potresti essere la babysitter giusta per loro.

 

Durante lo scambio di messaggi puoi fare queste domande:

 

La babysitter dovrà svolgere altri compiti, oltre a occuparsi dei bambini?

Da quando avete bisogno di una babysitter?

Che cosa vi aspettate da una babysitter?

 

5 - Controlla i profili social

 

Potresti anche chiedere nome e cognome della persona con cui stai messaggiando per controllarne i profili social: questo serve per vedere chi sono e sapere di più su di loro.

 

Instagram, Facebook e Twitter sono un ottimo strumento per conoscere le persone e possono anche essere utili per prepararsi al colloquio.

 

6 - Il colloquio

 

Se tutto va bene tramite messaggi, arriverà presto il momento di incontrare la famiglia di persona per un colloquio! Non sei davvero convinta? Allora sfrutta le videochiamate, puoi usare Whatsapp o Skype.

 

Dopo la videochiamata andata bene, puoi decidere di fissare il vero colloquio, un'opportunità reale per conoscere meglio la famiglia. L'incontro può essere informale e puoi approfondire cosa piace ai bambini di te e quali sono le tue attività preferite con loro.

 

Spazio alle domande di tutti: arriva preparata e ricorda cosa ti piacerebbe chiedere ai genitori.

 

7 - Incontra i bambini

 

Durante il colloquio i bambini solitamente non sono con voi, quindi dovrai conoscerli in un'occasione ad hoc. Ovviamente questo presuppone che i genitori siano già rimasti in qualche modo colpiti da te.

 

Se siete andati d'accordo tra adulti, questo è il momento di andare d'accordo con i bambini, cioè le persone con cui passerai più tempo.

 

Presentati e valuta la loro reazione: se ti mostreranno i loro giochi e quello che sanno fare sarai avvantaggiata, ma alcuni piccoli sono più timidi. Imparerai a conoscerli!

 

8 – Definite un periodo di prova

 

Un'ottima idea è stabilire un periodo di prova per vedere come ti trovi e per capire se hai scelto la famiglia giusta per te.

 

9 - Firma un contratto

Cerca di firmare un contratto che metta nero su bianco gli accordi presi, per evitare incomprensioni.

 

Ne basta anche uno molto semplice , basta che includa le cose fondamentali come:

 

paga oraria

orario di lavoro

compiti aggiuntivi

informazioni importanti che riguardano i bambini (abitudini, medicinali, allergie)

 

10 – Comunicate

 

Valutate il prima possibile come stanno andando le cose, preferibilmente non di fronte ai bambini, in modo da scambiare opinioni, fare domande o dare consigli.